Anna Mongiardo a Lerici, mercoledì 3 luglio con “Raggiungere Catanzaro…”

Anna Mongiardo e il suo “Raggiungere Catanzaro non è facile” arriva a Lerici mercoledì 3 luglio per “Un mercoledì da piccioni” organizzato dall’Arci Solaro, via Vassale – Solaro (Lerici)

 

«Anche la bicicletta fa un bel danno se ti arriva nella schiena, e mia nonna l’ha presa proprio in pieno».

Comincia così la storia di Anna, che nel 1958 ha cinque anni, e vive in Calabria, in provincia di Catanzaro. È l’inizio di un viaggio nel passato del nostro Paese cadenzato dalle musiche di Bob Dylan e Joan Baez, che Anna ascolta alla radio Mivar regalatale dal papà, e poi, più tardi, dagli slogan della televisione, quelli urlati dagli studenti che occupano, nel Sessantotto, le scuole del Paese, mentre i telegiornali raccontano di un mondo in cui la Calabria non c’è mai, tranne quando si tratta di parlare della mafia. Anna però non è d’accordo coi telegiornali, e vorrebbe i capelli come Caterina Caselli e le gonne corte come vanno di moda, e andare a fare spese nei negozi delle grandi città, anche se però, da lei, c’è solo il negozio di Bruno, dove hanno cominciato da poco a vendere qualche abito confezionato.

Anna Mongiardo racconta da una prospettiva inedita e un po’ defilata l’Italia in cui è cresciuta, attraverso gli occhi di una bambina, poi adolescente, che osserva le cose intorno con curiosità e una gran voglia di scoprirne il verso giusto.